Il Barattiere (o Melone immaturo)

Una nuova incursione estiva di “Compagnia della Terra”.

Un frutto misterioso

E’ il frutto acerbo di una varietà di Cucumis Melo L. Se si lascia maturare il Barattiere diventa un melone molto profumato dalla buccia giallo tenue, quasi bianca.

E’ un meraviglioso dono della natura a forma sferica, nato da un’ibridazione spontanea tra cetriolo e melone. Il sapore è particolare: somiglia al sapore fresco del cetriolo, ma ha una nota più dolce. Un frutto misterioso, perché nessuno è ancora riuscito a ricostruirne la storia.

Semina e raccolta

L’impianto della coltura avviene a Marzo per semina diretta o trapianto sia in pien’aria, in piccoli tunnel e in serra per anticipare o ritardare la raccolta a fine estate-inizio autunno. La pianta assume aspetto sarmentoso con steli di colore verde scuro, sottili, con internodi molto lunghi, produce in media 4-6 frutti per pianta. La raccolta viene effettuata scalarmente quando i frutti presentano polpa consistente e croccante. Con il procedere dell’accrescimento del frutto i semi si ingrossano, diventano duri e devono essere eliminati al momento del consumo e ciò fa aumentare la percentuale di scarto.

 

Il Barattiere è disponibile da giugno a ottobre. In tale periodo il prodotto è più saporito anche perché coltivato nelle immediate vicinanze del mare; difatti, qui nella nostra Azienda agricola “Casale Missore 1786” godiamo dell’influsso benefico della brezza della costa Adriatica in particolare del litorale tranese, distante circa 13 km. Di conseguenza il nostro Barattiere cresce più morbido e più fragrante.

 

Caratteristiche del Barattiere

Il suo peso arriva intorno ai 400-600 g ma può essere anche più grande. La polpa del frutto immaturo è croccante; poi, man mano che il frutto matura, diventa sempre più soffice, sapida e profumata, ma meno digeribile. Mentre il colore all’inizio è verde di varia tonalità e man mano che matura diventa giallo, fino a tendere al rosato nei frutti più maturi. Piace molto più dei cetrioli perché non ha quel retrogusto amaro tipico; ma l’elevato contenuto di acqua e i pochissimi zuccheri lo rendono altrettanto fresco e molto più digeribile.

 

Con pochissimi zuccheri, ricco di vitamine e sali minerali (specialmente potassio), ha proprietà diuretiche, disintossicanti ed energizzanti. Ottimo da consumare crudo in pinzimonio o sotto forma di centrifugati. I ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche hanno studiato carosello e barattiere e concordano nel ritenere che valga la pena promuovere la valorizzazione agronomica e la diffusione, anche fuori dalla tradizionale area di coltivazione e consumo, di questi ortaggi, molto indicati nelle diete iposodiche e ipoglicemiche. Il Barattiere, Cucumis melo L., si raccoglie immaturo, si mangia crudo senza condimento e risulta essere un vero e proprio dissetante, spesso si prepara come contorno per piatti a base di carne o pesce, o come ingrediente di diverse insalate.

 

Un caro saluto dallo staff di Compagnia della Terra.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp